Assemblea ASSI 15 Febbraio 2024 – I nostri relatori

Pagina di registrazione

 

Roberto Baldoni

Breve Biografia:

Roberto Baldoni ha servito come primo direttore generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (l’ACN) dal 2021 al 2023, dopo aver ricoperto il ruolo di viceDirettore Generale dell’intelligence italiana per quattro anni. Con oltre due decenni di esperienza come professore ordinario di informatica presso la Sapienza Università di Roma, ha contribuito significativamente alla crescita del settore italiano ed europeo della cybersecurity. Tra i suoi contributi non scientifici rilevanti figurano la progettazione della nuova architettura italiana di cybersecurity (DL 82/2021), la legge sul “Perimetro di sicurezza nazionale cyber” (DL 105/2019) – e la Strategia italiana di cybersecurity per il periodo 2022-2026 (DPCM del 18 Maggio 2022). Tuttavia, il principale risultato è stato quello di costruire logisticamente, operativamente e normativamente l’ACN rendendola funzionante in poche settimane all’interno di un quadro internazionale complesso caratterizzato dalla pandemia e dall’invasione dell’Ucraina. 

In questo 2024 il Professor Baldoni ha scritto un libro in via di pubblicazione:

Titolo del libro:

CHARTING DIGITAL SOVEREIGNTY: A SURVIVAL PLAYBOOK

Sottotitolo: How to assess and to improve the level of digital sovereignty of a country

Author: Roberto Baldoni

Are our nations sufficiently resilient against cyber attacks? Why is the U.S. focusing on microprocessor development in China? Is Europe poised to restructure technological supply chains to its advantage? Could Artificial Intelligence pose a threat to businesses and nations alike? How can nations effectively counter disinformation campaigns? Who will emerge victorious in securing a skilled and trustworthy workforce? What steps can be taken to improve transparency in software supply chains? And how do we gear up for the quantum computing era, including understanding the role of Tech Giants in the digital battleground? These pressing questions highlight the daily security challenges that advanced nations face in our interconnected world.

This book explores these complex issues within a distinctive framework that intersects digital transformation, geopolitics, national security, and globalization. It presents a systematic approach that effortlessly navigates the complexities of these subjects. Introducing a novel concept of digital sovereignty—centered around individuals, data, and digital technology—the book acts as a dynamic reference point for governments striving to secure and sustain significant digital autonomy. Furthermore, it details a strategic methodology for managing digital sovereignty, underpinned by a reference architecture aimed at addressing various threats, including cyber attacks, disinformation, supply chain vulnerabilities, hostile AI applications, and shortages in the skilled workforce. Primarily, the book guides governments in assessing their countries’ threat exposure and devising strategies for achieving digital sovereignty, effectively navigating towards an ideal benchmark. It underscores the importance of making swift adjustments to the strategic course to mitigate vulnerabilities arising from technological advancements, geopolitical shifts, or supply chain disturbances. The book employs this methodology in a case study analysis of the digital sovereignty levels in the USA, China, the EU, and Italy, offering invaluable insights for policymakers, industry leaders, security professionals, students, and technology enthusiasts.


Marco Becca

Direttore presso IFAB – International Foundation Big Data and Artificial Intelligence for Human Development

Breve Biografia:

Dopo la laura in Ingegneria Elettronica all’Università di Bologna, ha conseguito un Master in Business Administration (MBA) all’Università Bocconi di Milano. La sua carriera inizia nell’ambito della consulenza manageriale, con Accenture e McKinsey&co, lavorando per clienti in Italia ed Europa. In seguito lavora come manager per diverse multinazioonali in vari settori (telecomunicazioni, assicurazione, gaming), rivestendo posizioni di senior manager.  Negli ultimi dieci anni ha preso parte all’ecosistema di innovazione italiano, in qualità di Business Angel (Becca è membro della community ‘Italian Angels For Growth’ dal 2012, e del comitato di selezione dal 2020), ma anche come imprenditore (co-fondatore di FoolFarm, la prima Venture Builder italiana su AI e tecnologie di blockchain, con base a Milano) e tutor e consigliere di varie startup.


Daniele Ottaviani

Responsabile Quantum Computing in CINECA

Breve Biografia:

Daniele Ottaviani ha conseguito la laurea magistrale con lode in Matematica applicata presso l’Università di Roma “Sapienza”. Ha completato i suoi studi con un Master di II livello in “Calcolo Scientifico” dove ha approfondito l’High Performance Computing (HPC), e con un dottorato di ricerca in “Matematica e Modelli”. Doppo aver svolto svariate mansioni in ambito universitario, dal 2018 lavora al CINECA come sviluppatore di software HPC, con un particolare ruolo di monitoraggio attivo delle nascenti tecnologie quantistiche.  Dal 2020 coordina il Quantum Computing Lab di CINECA e ne diventa ufficialmente responsabile ad inizio 2024.


Luciano Bononi

PhD in Computer Science, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria dell’Università di Bologna.

Svolge ricerca nell’ambito dei Sistemi e Reti Wireless, Internet of Things, Digital Twin e Artificial Intelligence, Smart Cities (focus su Smart Mobility e Smart Energy Systems) e Applicazioni innovative per Sistemi Mobili. Dirige il Laboratorio IoT Prism (http://iot-prism-lab.nws.cs.unibo.it/team/) e il Co-Innovation Lab del centro ALMA AI (email: AlmaAI.CoInnovationLab@unibo.it) dell’Università di Bologna.

Impegnato in progetti di ricerca nazionali e internazionali, collabora con diverse Università e Aziende di rilievo internazionale. Autore di oltre 160 pubblicazioni ha ricevuto diversi Best Paper Awards, Best Editor Awards e riconoscimenti per conferenze e special issues da Elsevier, IEEE e ACM. Associate Editor di oltre 5 Journal internazionali (curando oltre 10 special issues), ha inoltre svolto oltre 15 ruoli di chair e oltre 200 ruoli di TPC in conferenze internazionali IEEE/ACM.

E’ inserito nel “World’s top 2% of scientists of their main subfield discipline” (V3 August 2021).


Claudio Marcheselli

Board Manager at Applied innovation makers, Co-founder in Fast Applications

Società appartenente all’ecosystem di IMA Spa che opera nell’eccellenza della Digital transformation.

Consigliere ASSI . 

Breve Biografia:

Classe 1962, vive in provincia di Bologna, si è laureato in Ingegneria Nucleare presso l’Università Bologna nel 1987 e successivamente a conseguito un diploma in Fondamenti di gestione aziendale con un Master presso ISTUD Business School (Università Cattolica).
Negli anni ha fondato aziende di consulenza e servizi informatici o organizzativi o occupato diversi ruoli direttivi.
Attualmente Board manager in Applied srl (società appartenente all’ecosistema di IMA Group, di Bologna) dove si occupa di business strategy e di soluzioni in ambito industriale di intelligenza artificiale e IIoT.
E’ anche co-fondatore di Fast Applications Ltd, in Haifa (IL), società che sviluppa Soluzioni Saas per logistic & transportation. E’ inoltre Business Angel di startup tra l’Italia e gli USA. Nel passato è stato Business development Manager di HSPI, Bologna, Società di Consulenza direzionale e Co-founder, Presidente e General Manager in MBO Consulting, ora Connecthub Digital del Gruppo Thun, Società di servizi di consulenza in ambito del gestionale SAP e di logistica. Ancora prima ha sviluppato il centro-nord nel VAR SAP ICM.S del Gruppo Ethica (ora Accenture) come Direttore di Area. Nel 2008 è stato CEO di Infracom Consulting (VAR SAP e outsourcing) e Direttore dello sviluppo strategico di Infracom (Verona, ora Irideos), oltre che consigliere di Amministrazione di Acantho (Imola), servizi di outsourcing e TLC. In precedenza è stato co-fondatore o direttore di altri VAR SAP, dopo avere fatto la sua prima esperienza manageriale presso la GD di Bologna, nell’ambito dell’R&D e dell’ICT.


Massimo Vapori

Executive Vice President in PRESENT

Un percorso professionale caratterizzato da importanti ed interessanti esperienze nel campo della gestione aziendale, del marketing e delle vendite. Esperienza molto solida nella determinazione degli obiettivi di mercato, nella gestione dei programmi aziendali.  Nel corso di 20 anni di attività in aziende del settore dell’Information and Communication Technology, ha ottenuto importanti e verificabili risultati commerciali nella vendita di software e servizi, maturando una significativa esperienza strategico/manageriale nel campo delle Vendite e del Marketing.


Mauro Lenzi

Bologna Digital Innovation Hub Director in PRESENT

Ingegnere dell’Informazione, imprenditore e manager, con una ampia esperienza in molteplici tecnologie nel mondo IT, acquisita occupandosi di consulenza, analisi, direzione e realizzazione di progetti in ambito IT. Ha supportato la digitalizzazione e l’integrazione di molteplici sistemi e processi aziendali in svariati settori e contesti. Ha diretto o partecipato attivamente a varie iniziative e commissioni presso associazioni di categoria (Confindustria Emilia, FederManager), associazioni e reti di imprese (ASSI, ReteICT, Clust-ER), agenzie territoriali (ART-ER) e in ambito ordinistico (Ordine Ingegneri di Bologna, FedIngEr, C3I).

Consigliere ASSI


Carlo Odoardi 

Professore di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso l’Università degli Studi di Firenze ed è titolare delle seguenti Cattedre: «Psicologia dell’Imprenditorialità, Innovazione e Sistemi integrati», «Psicologia della Formazione per lo Sviluppo delle Organizzazioni» e «Psicologia per la Gestione e Valorizzazione delle Risorse Umane: Direzione e Strategie».

E’ Direttore del Centro di Ricerca Internazionale Strategic Human Resource Management for Innovation Ministero della Difesa – Aeronautica Militare e Università di Firenze in partnership con le Università di Bordeaux, Libre de Bruxelles, Madrid, Paris Nanterre e Montreal.

E’ Direttore del Centro di Ricerca Internazionale «Imprenditorialità e Innovazione nelle PMI e Grandi Aziende» dell’Università di Firenze in partnership con le Università di Madrid e Paris Nanterre.

La carriera si è caratterizzata, prima di entrare a far parte del sistema universitario, come Responsabile dei Servizi Human Resource Management, Sviluppo Sistemi Organizzativi, Formativi e Modelli Manageriali presso il Gruppo Elea/Olivetti e poi come Dirigente della Pubblica Amministrazione in Regione Toscana nell’ambito delle Politiche per lo sviluppo dell’innovazione delle imprese, Politiche per l’occupazione e Sistemi di formazione e Centri per l’impiego, Programmi Comunitari per lo sviluppo dell’imprenditorialità.

E’ stato Direttore scientifico del progetto ORBETEC (ORGANISATIONAL BEHAVIOUR WITH NEW TECHNOLOGIES: A HUMAN RESOURCES MANAGEMENT MODEL FOR INDUSTRY 4.0) sostenuto dal Programma Marie Curie (Horizon 2020) e in partnership con l’Università di Bordeaux e di Madrid ed applicato nel contesto della Multinazionale.

E’ Direttore dei Corsi di Alta Formazione in «People strategy for innovation» e «Formazione formatori per l’innovazione»

Ha all’attivo una produzione scientifica di oltre 200 lavori pubblicati su riviste scientifiche e presentati a Congressi nazionali e internazionali sui temi «Sistemi di misurazione dell’innovazione organizzativa e tecnologica integrata», «Progettazione e implementazione di modelli organizzativi e gestionali», «People strategy per l’innovazione», «Modelli di formazione per lo sviluppo di competenze manageriali e di leadership per la valorizzazione dei processi innovativi». Ultimo libro: «Capacità di Innovazione Organizzativa, Strategie di Ricerca-Intervento» edito dalla Casa editrice HOGREFE.


Roberto Ferrari

Presidente “Stileventi Group S.r.l.” – Emozioni di Valore -Managing Director “Stileformazione” – Idee in Azione

Keynote Speaker, Formatore, creatore di esperienze di team building e Moderatore di eventi aziendali.

Esperto di tecniche psicologiche, Bias cognitivi e Neuroscienze utilizzate nel Mentalismo ed Illusionismo.

Realtà e percezione, soft skills, pensiero illusionistico applicato al business sono gli argomenti che ama trattare nei suoi speech formativo-motivazionali.

L’Arte del Prestigio diventa strumento accattivante ed innovativo per ispirare e comunicare messaggi formativi in modo maggiormente efficace rispetto ai tradizionali metodi e ne stimola il ricordo e la sedimentazione a lungo termine.

Dal 2006 si occupa di formazione e team building, conduzione eventi e direzione artistica-tecnica di eventi dal vivo ed in streaming, produzioni audiovisive e format televisivi.

Inizia la carriera lavorativa nel 1998 in Confindustria Ferrara nel ruolo di funzionario addetto all’amministrazione della rete informatica, direttore tecnico ed artistico nonché regista degli eventi istituzionali (tra i quali il Premio Estense per il quale lavora dal 1998) e dei corsi di formazione per i Giovani Imprenditori e poi si specializza come consulente creativo libero professionista nel duplice ruolo di speaker-formatore e consulente creativo-project manager.

Ha offerto la sua consulenza come formatore, speaker, direttore tecnico ed artistico e creatore di esperienze di team building a molte Aziende, tra le quali: Thyssenkrupp e Berco, Camst, Cpr System, Lucchini, Hera Luce, Confindustria, Fondazione Premio Estense, Emil Banca, Dinets, Aruba Network, Tim, Cee, For, Bolton Adhesive, Modena Fiere, Rexnord Tollok, Zf group, Coop centrale adriatica, ecc.

Coltiva da sempre la passione per l’Arte, in particolare è Musicista polistrumentista, Mentalista, Illusionista, Ventriloquo.

Share your thoughts